Archivi categoria: sayaka akimoto

Di erotismo, lingerie e arzilli nonnini

Sono decine, hanno invaso il Giappone e sembrano moltiplicarsi con una velocità impressionante. No, non stiamo parlando di una rara specie di locusta nipponica (e nemmeno dei nostri numerosi articoli di questi giorni), ma del gruppo di idols più numeroso che la storia ricordi: le AKB48.

Ne abbiamo già parlato in articoli precedenti e ne parliamo volentieri ancora, fondamentalmente perché è impossibile trattare di entertainment giapponese senza nominarle e… sì, lo ammettiamo, anche perché ci piacciono non poco.

Ma analizziamo la situazione… le AKB48 sono in tutto e per tutto l’emblema dell’idol femminile per eccellenza: viso pulito, sguardo innocente e capelli legati come brave bambine (ogni riferimento a Ponytail to Shushu è assolutamente voluto). Decisamente contrapposte, da questo punto di vista, a idols molto più sexy e prorompenti come possono essere quelle coreane (a cui magari dedicheremo un articolo in un prossimo futuro).

Ad agosto, però, con l’uscita di Heavy Rotation, sono iniziati i loro problemi. Se, infatti, da una parte le ragazze erano ormai state etichettate come le innocenti e irraggiungibili fanciulle di Akihabara, sogno proibito di ogni otaku che si rispetti, con l’uscita del singolo l’esercito di casalinghe morigerate ha gridato allo scandalo: troppo erotico.

Addirittura, quando sono uscite le copertine, i commenti sono stati qualcosa di simile a “sembra la locandina di un film porno“. Ora, noi non stiamo a sindacare su cose del genere, per carità, ma la copertina in questione è questa:

…sì, a quanto pare è troppo erotica. A ognuno la sua opinione, eh?

Problema archiviato? Neanche per sogno. Esce il video, il singolo scala le classifiche come solo i Johnny’s sanno fare, e di nuovo riecheggia l’urlo delle madri preoccupate per la purezza dei propri pargoli: il video è TROPPO EROTICO (evidentemente non hanno mai ascoltato con attenzione Chirarizumu di KoyaShige dei NEWS…).

In effetti, lo ammettiamo, siamo ben lontani dalle atmosfere infantili del già citato Ponytail to Shushu, o da quelle tradizionali di Sakura no Shiori, per esempio. Heavy Rotation mostra le ragazze (quelle maggiorenni, ci teniamo a specificarlo) in biancheria intima, o immerse nella vasca da bagno, o vestite da gattine intente a giocare con fragole, dolcetti e latte e a scambiarsi tenere effusioni con le compagne. Niente di esplicito, ci mancherebbe (il video lo potete vedere qui), ma forse tanto, troppo lontano dall’immagine che le AKB48 hanno sempre trasmesso. Insomma, un cambiamento troppo repentino.

Che sia l’inizio delle fine? Ahah, non scherziamo. Tra copertine di an-an (click!), futuri drama con Takeru Sato (parliamo di Atsuko Maeda, click!), calendario 2011, documentario e chi più ne ha più ne metta, siamo sicure che ci terranno compagnia ancora per moltissimo tempo.

Restando in tema, comunque, non tutti gli scandali che riguardano le AKB48 sono il risultato di precise mosse propagandistiche.

E’ di ieri (14 ottobre), infatti, la notizia che una delle ragazze, la bellissima Sayaka Akimoto (click!), recentemente entrata a far parte dello staff di Waratte Iitomo!, sia rimasta coinvolta in uno scandalo sessuale che di divertente ha molto poco. Certo, a riportare la notizia è il solito Shukan Bunshun (sì, quello che di solito si diverte e cercare di pestare i piedi al Johnny Kitagawa nazionale), ma la notizia c’è e non si può negare.

Pare infatti che il produttore e creatore Hiroi Ouji (56 anni, signore e signori… e lo ripeto, CINQUANTASEI, click!) abbia più volte passato la notte nell’appartamento della Akimoto. Certo, loro negano che il rapporto vada oltre quello di “tutore e pupilla“, ma i dubbi restano… più che altro perché noi, da brave fans, diamo il beneficio del dubbio, ma siamo consapevoli che, in un caso o nell’altro, se la tua vita è ormai di dominio pubblico forse dovresti fare più attenzione a chi passa la notte in casa tua.

Lei si strugge, stella, dichiarando che non fanno altro che guardare film e che lui è una specie di insegnante di recitazione per lei… e, soprattutto, che visto che è più vecchio di suo padre non credeva che si sarebbe sollevato tutto questo polverone.

Sayaka, tesoro, con tutto il bene che ti vogliamo… temo che il polverone si sia sollevato PROPRIO perché lui è più vecchio di tuo padre, sai?

Oggi (15 ottobre) la saga continua: Hiroi Ouji ha parlato dello scandalo sul suo blog. Si è scusato con tutti, soprattutto con i fans, e ha detto che è stata l’agenzia di Sayaka a chiedergli di aiutarla con la recitazione. Si è anche detto dispiaciuto per la ragazza, che si è vista appioppare un rumour con un nonno di 56 anni (e non ha tutti i torti, eh?).

Noi comunque attendiamo la replica di Sayaka. E speriamo in bene.

[EDIT] Come non detto, la replica di Sayaka non si è fatta attendere… e non è andata per niente bene. Durante lo show radiofonico AKB48 no All Night Nippon, la ragazza ha infatti annunciato che rinuncerà al suo ruolo di leader del Team K. Ha spiegato che Hiroi Ouji ha guardato un film nel suo appartamento, poi si è addormentato e lei ha deciso di non svegliarlo; purtroppo, però, questo scandalo deve essere stato più grave del previsto (in modi che non riusciamo a capire), e Sayaka ha deciso di lasciare il ruolo di leader.

I fans hanno subito reagito mandando messaggi di supporto, ma Sayaka ha risposto che non sta fuggendo e che ha intenzione di lavorare sodo per meritarsi di nuovo il ruolo di “capitano” del team.

Che dire… vedremo chi verrà nominata leader del Team K al suo posto. In ogni caso, in bocca al lupo.

Annunci