Archivi categoria: aoi nakamura

Piccoli ex-Johnny’s crescono

Che cos’hanno in comune Yusuke Yamamoto (Tumbling, Ouran High School Host Club), Shouhei Miura (Tumbling, HanaKimi2011), Teppei Koike (Lovely Complex, membro del duo WaT con Eiji Wentz), Junpei Mizobata (BOSS 1 e 2, Buzzer Beat), Aoi Nakamura (HanaKimi2011, BECK), Masaki Suda (Kamen Rider W) e Shu Watanabe (Kamen Rider OOO), solo per citarne alcuni?

Sono tutti attori, giusto. Sono tutti giovani, giustissimo. Sono tutti gnocchi da far schifo, verità assoluta.

Però forse non tutti sapranno che questi bellissimi e talentuosissimi ragazzi hanno iniziato la scalata al successo nello stesso identico modo: partecipando al concorso che la rivista JUNON tiene ogni anno, il “JUNON Superboy Contest”, riservato a ragazzi tra i 13 e i 22 anni. Non è esattamente un concorso di bellezza (anche se, come sempre, un bel faccino e qualche bel muscoletto in mostra di sicuro non guastano), quanto piuttosto un concorso di talento: si passa dalla classica sfilata di moda (in cui i partecipanti devono indossare i vestiti che, secondo loro, li fanno apparire al meglio), a veri e propri angoli degni della Corrida nostrana (i ragazzi possono cantare, ballare, fare ginnastica come Yamamoto o portare sul palco tutto il necessario per preparare delle deliziose, si spera, crêpes per i giudici di gara… sì, quest’anno è successo anche questo). E ad essere del tutto sinceri, vincere non è nemmeno l’obiettivo principale: degli attori che ho elencato all’inizio dell’articolo, solo Nakamura e Koike hanno vinto il primo premio, eppure penso che nessuno avrà il coraggio di negare la fama in continua ascesa degli altri. L’importante è farsi notare, mettersi in mostra, piacere ai giudici e ai rappresentanti delle più importanti talent agencies del Giappone (Ever Green, Watanabe, Amuse, Burning Productions…) e sperare di ottenere un contratto con qualcuno.

Bene… quest’anno è successa una cosa particolare. Tralasciando il fatto che il vincitore del primo premio, il diciannovenne Gaku Sano, sia uno dei ragazzi con il sorriso più bello che io abbia mai visto (sì, mi piace tanto e tutto ciò che ho visto di lui sono state delle foto, non biasimatemi), non è lui il motivo per cui sto scrivendo l’articolo (circa). E non è neanche il fatto che tra i giudici ci fossero praticamente tutti gli attori che ho elencato all’inizio, e anche tre membri dei AAA, Takahiro Nishijima, Shinjiro Atae e Misako Uno.

Il motivo per cui sto scrivendo l’articolo è un altro ragazzo, uno che si è accaparrato la medaglia di bronzo e il premio come partecipante più fotogenico (non stupitevi, il concorso è pieno di questi premi inutili… a suo tempo, Shouhei Miura ha vinto quello come Fidanzato Da Sogno, ormai non mi sorprende più nulla). Il ragazzo in questione si chiama Yuta Higuchi e questa è una sua foto:

Yuta Higuchi durante il JUNON Superboy Contest 2011

Come dite, vi sembra familiare?

E se vi dicessi che il cognome del padre di Yuta non è Higuchi, ma Uekusa, e che il ragazzo l’ha cambiato quando i suoi genitori si sono separati, prendendo quello della madre? (grazie al commento di Claudia per l’informazione!) Ora provate a immaginarlo qualche annetto fa, magari in coppia con il Johnny’s Junior Taiga Kyomoto (che tra l’altro, neanche l’avessi fatto apposta, oggi compie 17 anni). Vi viene in mente niente?

Esatto, Yuta Higuchi non è altri che il “piccolo” Yuta Uekusa, figlio di Katsuhide Uekusa, membro degli Shonentai (storico e ormai attempatello, ma sempre gradevolissimo da guardare, trio della Johnny’s Entertainment). In passato Johnny’s Junior, Yuta si era ritirato dalla compagnia per concentrarsi sugli studi e ora, a distanza di pochi anni, eccolo ricomparire in piena forma in uno dei concorsi di talento che più facilmente garantiscono la scalata al successo (QUI tutti i finalisti in una foto di gruppo).

I vincitori del JUNON Superboy Contest 2011. Da sinistra, Ikumi Isaka (15), Gaku Sano (19), Yuta Higuchi (16)

Noi speriamo che continui anche a cantare, perché il ragazzino aveva davvero una voce promettente, nel frattempo speriamo che ottenga un buon contratto, uno che ci permetterà di vederlo nei drama dei prossimi anni. Tenete gli occhi aperti!

(grazie a Monica, la nostra massima esperta in JUNON, Amuse e, soprattutto, Shouhei Miura! ;D)

Annunci

Scusa se ti bacio il minorenne!

Gli idols della Johnny & Associates colpiscono ancora, anche se questa volta non è proprio tutta colpa loro. Certo che non si impegnano nemmeno a infilarsi in situazioni imbarazzanti eh?

Il pischello in questione, anche se pischello ormai più non è, è Kazunari Ninomiya degli Arashi.

Il piccolo (?) nerd ha da poco finito di girare un film in costume con Kou Shibasaki, Maki Horikita, Hiroshi Tamaki, Aoi Nakamura e Tadayoshi Ohkura dei Kanjani8 nel cast. Il film s’intitola Ohoku ed è ambientato nell’epoca Tokugawa di un Giappone fittizio, in cui un’epidemia ha ucciso gran parte degli uomini e sono le donne ad essere al potere (se le mie capacità di comprensione non mi ingannano). Lo shogun è infatti la bravissima Kou Shibasaki, a cui il ruolo calza francamente a pennello.

Ora… cosa ci sarà mai di tanto imbarazzante in un film del genere?

Ecco, non chiedeteci il perché, ma pare che in suddetto film ci sia una scena in cui due attori (maschi, fatemelo sottolineare) si devono baciare. Vedo le vostre facce perplesse. Tranquilli, lo sono anch’io. E chi sono stati i due fortunati prescelti?

Ovviamente il nostro Nino e Aoi Nakamura, con quel faccino così carino.


E cosa dichiara Nino durante una conferenza stampa, giusto per non smentirsi mai? “Le labbra di Nakamura erano morbide e calde, ma mi sentivo a disagio perché io ho 27 anni. Abbiamo dovuto rifare la scena quattro o cinque volte e continuavo a scusarmi con lui“.

Nino, caro Nino… cosa c’entra il fatto che tu abbia 27 anni, anche se non li dimostri per niente?

Sarà per caso che alla tua età dovresti pensare ad accasarti? Sarà perché invece dovresti fare la personcina fedele e non staccarti dalle abbronzatissime grinfie del tuo leader (o magari fai il geloso per quella storia del bacio di Ohno e Becky? Non porterai mica rancore…)?

O sarà forse che ti sentivi in colpa a baciare un ragazzo che, orrore orrore (…ma anche no!), ha solo diciannove anni e quindi nel tuo Paese è ancora minorenne, vecchio sporcaccione?

Noi rimaniamo nel dubbio, ma il film ce lo guarderemo eccome.